Il ruolo degli “anciué” della Val Maira

Quando le acciughe erano vendute porta a porta

Le fortune della Bagna si possono ascrivere anche all’umile, ma capillare azione degli acciugai, gli ancioé, i rivenditori al dettaglio delle acciughe che fino a tempi non lontani battevano sistematicamente le campagne per la vendita “porta a porta”; rivenditori che provenivano per la maggior parte dalla Valle Maria e dalle altre vallate di collegamento tra il Sud Piemonte e la Provenza.

È ancora attiva anche un’associazione degli acciugai della Valle Maira. Le acciughe, grazie agli anciué ambulanti che le trasportavano in barili o nelle grandi e variopinte latte da 10 e più chili, potevano essere acquistate dalle famiglie contadine in piccole quantità settimanali.

Nell’immagine, Giovanni Del Puy e la moglie Giovanna Girardi, storici acciugai di Asti originari della Val Maira