“Poche occasioni di bagna cauda per i miei impegni sportivi”

Matteo Piano

Centrale Nazionale italiana di pallavolo

Matteo Piano

Centrale Nazionale italiana di pallavolo

Ricordo benissimo la mia prima bagna cauda in una sera molto fredda dell’inverno astigiano. Ai tempi delle scuole medie ero andato con mamma, papà e mia sorella a Montemagno, un paese vicino ad Asti.

Ero al tavolo con altri ragazzini: ci avevano servito una bagna cauda più leggera, ma il giorno dopo si era comunque fatta sentire. Ricordo anche che mi ero invaghito di una ragazzina molto carina, conosciuta proprio quella volta. Era stata una serata davvero memorabile in cui si erano rispettate tutte le tradizioni delle mie zone di origine.

Purtroppo non ho più avuto molte altre occasioni per mangiare la bagna cauda, forse altre due o tre, anche a causa dei miei impegni sportivi.